Vettel

FotoEventi

Segui Mugello Circuit

  • Visita la pagina ufficiale dell'Autodromo su Facebook
  • Resta aggiornato con noi su Twitter
  • Canale Youtube
Caldo e spettacolo protagonisti al Mugello per il 5° ACI Racing Weekend PDF Stampa E-mail

BMW e Ferrari trionfano nel tricolore GT, Tavano e Cappello nel TCR Italy, mentre nel tricolore prototipi Pollini e Zanardini firmano il Mugello Circuit.

 

Il grande caldo è stato il protagonista assoluto del quinto ACI Racing Weekend stagionale sul tracciato del Mugello. Messe a dura prova le vetture delle serie tricolori con la temperatura dell’asfalto che ha superato i 45 gradi centigradi. Nel tricolore Gran Turismo vittorie per la BMW di Comandini – Krohn e per la Ferrari di Fisichella - Gai. Nel TCR Italy Salvatore Tavano sulla Leon Cupra ed Edoardo Cappello sulla Alfa Romeo Giulietta si spartiscono il gradino più alto del podio, mentre nel Campionato Italiano Sport Prototipi le vittorie vanno a Matteo Pollini e Mirko Zanardini. Spettacolo anche nei trofei monomarca. Ultimo appuntamento prima della pausa estiva il 29 luglio a Imola.           

Dopo la vittoria della BMW M6 di Comandini – Krohn nella prima gara del Campionato Italiano Gran Turismo sul tracciato toscano, davanti alla Lamborghini Huracan di Venturini - Postiglione e alla Ferrari 488 di Mancinelli – Fontana. In gara 2 è arrivata la risposta del nuovo leader di classifica Stefano Gai che, con la Ferrari 488 della Scuderia Baldini, in coppia con Giancarlo Fisichella, ha conquistato il gradino più alto del podio. Ancora una volta secondi Venturini – Postiglione che hanno approfittato dei 2’’67 di penalità inflitti all’Audi R8 LMS di Bar Baruch e Marcel Fassler. In Super GT Cup doppietta per Kikko Galbiati e Marco Cenedese, mentre in GT Cup la doppietta è stata firmata dalla Porsche 911 di Pisani - Sauto.   

Gara 1 del quarto round stagionale di TCR Italy consegna la prima vittoria stagionale a Salvatore Tavano ed alla Cupra di Seat Motorsport Italia al termine di un duello fianco a fianco con il campione in carica Nicola Baldan, secondo per soli 4 centesimi sulla Hyundai i30 N di Pit Lane Competizioni. Edoardo Cappello, al volante della Giulietta by Romeo Ferraris della Otto Motorsport Milano, firma il successo in gara 2 alla sua seconda uscita nella serie tricolore ed anche dopo un duello finale con il campione in carica Nicola Baldan e la Hyundai i30 N di Pit Lane Competizioni. Salvatore Tavano, terzo al traguardo sulla Cupra, sale in vetta alla classifica di Campionato. Matteo Greco sulla Cupra DSG è quarto al traguardo e 1° per il Trofeo Nazionale.

 Sempre bagarre nel terzo round stagionale del Campionato Italiano Sport Prototipi. Matteo Pollini conquista la prima gara con un sorpasso alimentato dal continuo gioco delle scie ed un ritmo che ha poi lasciato la concorrenza alle spalle con tanto di giro più veloce. Alle sue spalle gli alfieri di Best Lap Lorenzo Pegoraro e Dario Capitanio. In gara 2 vittoria di Mirko Zanardini (AC Racing) che passa a condurre dopo un sorpasso su Davide Uboldi (BF Motorsport) saldamente in testa fino all'ingresso della Safety Car. Sul terzo gradino del podio Gianluca Carboni (Best Lap). Con il quinto posto Matteo Pollini (sale in testa al campionato davanti a Capitanio quarto al traguardo.

 Nella Porsche Carrera Cup Italia sono stati Simone Iaquinta  Gianmarco Quaresmini a dividersi le vittorie nel 5° round stagionale. In gara-1 il portacolori del Team Ombra preceduto  Luca Segù e Gianmarco Quaresmini, mentre in gara-2 il pilota del Dinamic Motorsport è salito sul gradino più alto del podio davanti a  Matteo Malucelli e Simone Iaquinta. Nonostante la sua assenza per il concomitante impegno nel monomarca francese, Alessio Rovera (Tsunami RT) mantiene la leadership del campionato, mentre la Michelin Cup è sempre più nelle mani del canadese  Bashar Mardini (GDL Racing).  

 Gustavo Sandrucci e Thomas Biagi sono i vincitori del quarto round del MINI Challenge. Il leader di classifica, in gara 1, si impone davanti a Tobia Zarpellon e Gabriele Giorgi, mentre in gara 2 il guest driver di MINI Italia precede Alessio Alcidi e Gabriele Torelli, out in gara 1. In classe Lite torna a trionfare Ugo Federico Bagnasco, autore di una spettacolare doppietta davanti ad Alessandro Suerzi Stefanin. 

Grande spettacolo e lotte serrate nel monomarca dello “Scorpione” Trofeo Abarth Selenia. Il finlandese Juuso Pajurante trionfa in gara 1 davanti ad Andrea Mabellini e Cosimo Barberini che, nella gara di casa, torna alla vittoria in gara 2 regolando il finlandese Pajuranta, Mabellini e lo svedese Appelqvist. Ottima prestazione anche per Monetti, quarto in gara 1 e quinto in gara 2.

Il giro di boa della Seat Leon ST Cup si chiude nel segno di Raffaele Gurrieri e dei fratelli Guido e Nicola Sciaguato. In gara 1 è il driver siciliano ad imporsi davanti a Nicola Sciaguato e Paolo Palanti, mentre in gara 2 Guido Sciaguato precede Pelatti e il vincitore di gara 1 Gurrieri.