Vettel

FotoEventi

Segui Mugello Circuit

  • Visita la pagina ufficiale dell'Autodromo su Facebook
  • Resta aggiornato con noi su Twitter
  • Canale Youtube
Notizie flash
Il comunicato della Prefettura di FIrenze PDF Stampa E-mail

Il Gran Premio d’Italia di Motociclismo si svolgerà nei giorni 1, 2 e 3 giugno al circuito del Mugello. La macchina organizzativa gira a pieno ritmo. Tre vertici in Prefettura. Novità rispetto alla scorsa edizione. Quest’anno anche il divieto di spray urticante.
Si scaldano i motori per il Motomondiale in programma al circuito del Mugello dal 1° al 3 giugno prossimi. La grande manifestazione sportiva, che richiama un gran numero di appassionati, ha un notevole impatto su tutta l’area mugellana e richiede l’attivazione di una complessa macchina operativa e un grande impegno da parte di tutti gli enti interessati. Per fare il punto su ogni aspetto, si sono tenuti in Prefettura due comitati per l’ordine pubblico e un comitato operativo viabilità. Sicurezza degli spettatori, percorribilità stradale, arrivo e deflusso dei veicoli, soccorsi, parcheggi, concomitanza con altri eventi. Molte le questioni che sono state esaminate. Il dispositivo messo in campo è rodato, ma ogni anno richiede di essere affinato per garantire una sempre migliore riuscita dell’avvenimento. Una novità di questa edizione riguarda gli spettatori che giungeranno in motocicletta, i quali potranno posteggiare i loro mezzi esclusivamente nei parcheggi allestiti all’esterno dell’Autodromo e ulteriormente incrementati.
Uno degli aspetti più critici è il deflusso dei veicoli degli spettatori, concentrato in poche ore al termine della gara. Per questa ragione viabilità e traffico sono “osservati speciali” in Prefettura. Saranno intensificati tutti i servizi di controllo da parte delle forze dell’ordine e delle polizie municipali. Pianificati l’impiego e la disposizione delle pattuglie lungo le vie principali. D’intesa con la Città Metropolitana e con la polizia locale Unione Mugello, sono stati inoltre individuati i percorsi alternativi per raggiungere l’autostrada A1, verso i quali domenica 3 giugno sarà indirizzato il pubblico in uscita dall’Autodromo, in modo da alleggerire gli altri itinerari e consentire di raggiungere più celermente i caselli di Barberino e di Firenzuola. Per indicare agli automobilisti questi percorsi, sarà posta una segnaletica speciale dedicata lungo le strade.  Quest’anno il deflusso sarà gestito in modo da convogliare il traffico verso determinate direttrici. Sono stati individuati percorsi obbligati di uscita a seconda dell’ubicazione dei posteggi, della meta da raggiungere e del tipo di veicolo (autobus e caravan saranno inviati su strade diverse rispetto agli altri mezzi). Il personale dell’Autodromo preposto ai parcheggi si occuperà di informare il pubblico. 
Sensi unici di marcia saranno disposti sulle strade provinciali e comunali in modo da favorire lo scorrimento dei veicoli. Bus navetta collegheranno l’abitato di Scarperia al circuito. Per sabato 2 e domenica 3 previsto un servizio di navetta anche dalla stazione FS di Borgo San Lorenzo all’Autodromo (bivio Figliano).  Confermata l’iniziativa adottata dall’Autodromo nella scorsa edizione: la possibilità per camper e autocaravan di rimanere all’interno dell’impianto fino alla mattina del lunedì. Questi mezzi comunque potranno uscire dal perimetro dell’Autodromo solo dopo le ore 21 di domenica 3 giugno. Sul fronte della sicurezza e dell’ordine ordine pubblico vigilerà la sala GOS che si avvarrà anche del sistema di telecamere che consentono il controllo dell’85% dell’area del circuito. Ci saranno poi i servizi antidroga da parte dei carabinieri e della guardia di finanza che opererà anche contro l’abusivismo commerciale e il bagarinaggio. 
Anche il piano sanitario è già pronto. Il centro medico dell'Autodromo provvederà all'assistenza in pista e nel paddock. Per tutta l’area riservata al pubblico l'assistenza è affidata alla Misericordia di Firenze, mentre il 118 assicurerà i servizi all’esterno dell'impianto sportivo. Un contatto telefonico continuo sarò attivato tra il personale del 118, della Misericordia e del centro medico dell'Autodromo. Inoltre sono già state allertate per l’evento le varie unità specialistiche chirurgiche, diagnostiche e le aree di cura intensiva della Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi, l'Ospedale di Borgo San Lorenzo, i due Centri Ustioni dell'Ospedale Cisanello di Pisa e del Trauma Center dell'Ospedale Bufalini di Cesena. Due le piazzole di atterraggio per gli elicotteri. Il centro medico dell'Autodromo sarà operativo 12 ore dal lunedì 28 maggio e 24 ore a partire dal mercoledì 30. L'assistenza della Misericordia, nell’area del pubblico all’interno dell'Autodromo, sarà avviata al momento dell’apertura, prevista il 31 maggio
Replicata, infine, l’ordinanza prefettizia antialcol, molto apprezzata dagli organizzatori, che è articolata con orari diversi a seconda dei giorni di applicazione. Il provvedimento contiene quest’anno una novità importante: il divieto di introdurre e detenere all’interno del circuito le bombolette di spray urticante. Consultabile sul sito della prefettura www.prefettura.it/firenze.PiantaMotoGP2018-italiano-inglese-kissmugello-ok-001 low

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>