Vettel

FotoEventi

Segui Mugello Circuit

  • Visita la pagina ufficiale dell'Autodromo su Facebook
  • Resta aggiornato con noi su Twitter
  • Canale Youtube
Notizie flash
Al Mugello «non si spreca»: più di 2mila pasti recuperati con la lotta allo spreco di cibo PDF Stampa E-mail

La raccolta delle eccedenze alimentari ha fatto di nuovo centro all'ultimo Gran Premio d'Italia di Motociclismo, dopo il debutto nel 2017. In collaborazione con Banco Alimentare, più di 2mila pasti sono stati donati.

Premiato l'impegno di Mugello Circuit, dei Team e delle varie hospitality.

La raccolta delle eccedenze alimentari per la lotta allo spreco di cibo si conferma uno dei punti di forza di KiSS Mugello - Keep It Shiny and Sustainable - il programma di sostenibilità ambientale e sociale del Gran Premio d’Italia Oakley, sesta prova del Campionato Mondiale MotoGP che si è disputata all'Autodromo del Mugello nel week-end 1-3 giugno. Dopo gli ottimi risultati che l'iniziativa ha ottenuto anche quest'anno (la raccolta delle eccedenze alimentari ha debuttato nel 2017), è il caso di dire che al Mugello «non si spreca» e non solo che al Mugello «non si dorme», come affermano simpaticamente gli appassionati che sono soliti festeggiare l'evento giorno e notte lungo tutto il week-end. Inoltre una specifica attività di informazione e sensibilizzazione contro lo spreco di cibo è stata condotta dallo staff di KiSS Mugello presso tutti gli info desk presenti al circuito.

OLTRE 2MILA PASTI DONATI

La raccolta delle eccedenze alimentari è stata effettuata in collaborazione con Banco Alimentare. I contenitori in alluminio utilizzati nella raccolta sono stati forniti da Cuki. L'iniziativa ha coinvolto numerose hospitality (Team, VIP Village Dorna, FIM, Clinica Mobile, Lounge e ristorante Mugello Circuit, Tribuna Ducati) che hanno aderito. È stata resa possibile grazie al contributo dei volontari del Banco Alimentare e dallo staff di KiSS Mugello che ha coordinato tutte le attività. La raccolta e la donazione delle eccedenze alimentari sono state effettuate nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 giugno, raddoppiando gli sforzi rispetto allo scorso anno (quando vennero effettuate in un unico giorno, il sabato).
La raccolta di sabato 2 giugno ha permesso di recuperare: - 353 porzioni di primo, 498 porzioni di secondo, 96 contorni, 24 dessert, per un totale di 971 pasti - sono stati recuperati anche 54 fra panini e snack, 84 prodotti vari.
La raccolta di domenica 3 giugno ha permesso di recuperare: - 455 primi, 436 secondi, 133 contorni, 90 dessert, per un totale di 1.114 pasti - sono stati anche recuperati 5 kg di pane, 102 tra panini e snack, 45 kg di frutta, 35 prodotti vari.

Complessivamente nei due giorni sono stati recuperati 2.085 pasti. I pasti recuperati sono stati donati a favore degli ospiti del Villaggio San Francesco di Scarperia e San Piero (Fi), che accoglie oltre cento anziani autosufficienti e non, ed è gestita dalla Congregazione del Terz’Ordine Francescano di San Carlo.

UNA GRANDE CONFERMA DOPO IL DEBUTTO NEL 2017

Quella di quest'anno per KiSS Mugello è stata la 6a edizione consecutiva. Quando debuttò, nel 2013, KiSS Mugello fu il primo evento a livello mondiale nel suo genere. Recentemente KiSS Mugello è stato riconosciuto fra le migliori pratiche a livello internazionale per la sostenibilità nello sport da parte di UEFA, WWF e GREEN SPORT ALLIANCE, che lo hanno inserito nel rapporto "Playing for Our Planet. How Sports Win from Being Sustainable" (scaricabile da kissmugello.com/it/playing-for-our-planet).

La raccolta delle eccedenze alimentari ha debuttato a KiSS Mugello nel 2017, fortemente voluta dall'Autodromo del Mugello per aumentare l'impatto sociale positivo del programma, inserendosi fra le numerose iniziative di sostenibilità sociale e ambientale già previste dal programma (raccolta differenziata e riciclo, lotta all'abbandono dei rifiuti, mobilità sostenibile, iniziative in collaborazione con organizzazioni non profit, sensibilizzazione sui temi della sostenibilità sociale e ambientale negli eventi sportivi).

Nel 2017 la raccolta delle eccedenze alimentari venne effettuata all'interno del week-end di gara in un unico giorno, il sabato, e andò a favore del Villaggio San Francesco di Scarperia e San Piero (Fi) e della Caritas di Firenze.

Nel 2018 sono stati raddoppiati gli sforzi e la raccolta è stata effettuata in due dei tre giorni del week-end di gara (sabato 2 giugno e domenica 3 giugno).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

«Kiss Mugello si conferma programma vincente anche nel settore del recupero delle eccedenze alimentari. Dopo i significativi risultati ottenuti in campo ambientale con un cammino iniziato nel 2013, da due anni come Autodromo abbiamo dato il ‘la’ anche ad un’iniziativa importante quale la raccolta delle eccedenze alimentari e del non spreco del cibo. I dati 2018, con la convinta partecipazione di tutti i players della MotoGP, ci confermano la bontà della scelta fatta e ci spingono a nuovi e più ambiziosi traguardi per il 2019», dichiara Paolo Poli, Amministratore Delegato di Mugello Circuit.

«Ho partecipato al recupero del cibo nella giornata di domenica durante la MotoGP al Mugello.
E’ stata sicuramente una giornata molto proficua per quanto riguarda le eccedenze raccolte (oltre 1000 porzioni) ed anche per le emozioni! Durante quelle ore il Mugello si trova catapultato al centro del mondo per uno degli eventi più attesi; poter essere li divertendosi e facendo del bene allo stesso tempo credo sia il massimo che una persona può chiedere. Ringrazio per il lavoro incredibile e prezioso che viene svolto dallo staff di KiSS Mugello che portano avanti da anni il messaggio del non spreco (sia di rifiuti che di cibo)»,
dichiara Stefano Bonsi, volontario di Banco Alimentare.

 

«Come e anche più che nel 2017, la raccolta delle eccedenze ha rappresentato un momento di grande entusiasmo per il nostro staff, per i volontari, per tutti quelli che hanno aderito all’iniziativa nelle hospitality. Grazie all'impegno di tutti abbiamo ottenuto risultati davvero significativi. Ma nel 2019 vogliamo fare ancora meglio!», dichiara Luca Guzzabocca, General Manager di Right Hub, che ha curato la realizzazione e il coordinamento di KiSS Mugello.

IL NETWORK DI KISS MUGELLO

La realizzazione di KiSS Mugello è resa possibile dalla collaborazione fra un vasto network di soggetti, che ogni anno registra l'ingresso di nuovi partner.

Il programma è promosso da Mugello Circuit, FMI (Federazione Motociclistica Italiana), FIM (Federazione Internazionale di Motociclismo), Dorna, IRTA (The International Road Racing Teams Association).

Team supporter: Aprilia Racing, Ducati Team, Gresini Racing, LCR Honda Team, Marc VDS Racing Team, Reale Avintia Racing, Red Bull KTM Factory Racing, SKY Racing Team VR46, Speed Up Racing, Team Suzuki Ecstar, Tech3 Racing, Yamaha Motor Racing.

Aziende supporter: Berner Italia, Initial Italia, Lyreco Italia, Nexive.

Partner istituzionali: i principali Consorzi Nazionali per il riciclo e il recupero degli imballaggi: CiAl (alluminio), Comieco (carta e cartone), Corepla (plastica), CoReVe (vetro), Ricrea (acciaio). Insieme a FSC Italia, che aderisce quest'anno per la prima volta.

Partner tecnici: Airbank, Alia Servizi Ambientali, Cooperativa L’Orologio, Cuki, Eco.Energia (Olly®), Ecologia Soluzione Ambiente, Eurven, Spazio Aperto Società Cooperativa Sociale, VAN4YOU Noleggio Furgoni, Virosac, VR|46.

Partner non profit: Banco Alimentare, Impulse Modena Racing.

Patrocinio: KiSS Mugello è patrocinato da: Commissione Europea, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Città Metropolitana di Firenze, Unione Montana Comuni del Mugello, Comune di Scarperia e San Piero.

Il coordinamento di KiSS Mugello è affidato a Right Hub, start-up certificata B Corp, specializzata in progetti di sostenibilità sociale e ambientale legati ai grandi eventi sportivi.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>