Vettel

FotoEventi

Segui Mugello Circuit

  • Visita la pagina ufficiale dell'Autodromo su Facebook
  • Resta aggiornato con noi su Twitter
  • Canale Youtube
Al Mugello il gran finale del Campionato Italiano GT 2015 PDF Stampa E-mail

Tutto è pronto all'autodromo del Mugello dove in questo week end prenderà il via la settima ed ultima prova del Campionato Italiano Gran Turismo. Con due titoli ancora da assegnare, il gran finale sul tracciato toscano si preannuncia di grande interesse sia nella GT3, con ben sei equipaggi racchiusi in appena nove punti, sia nella GT Cup, dove due Porsche 997 sono in lizza per la vittoria finale.
Un appuntamento atteso per tutta la stagione e che neanche il migliore degli autori avrebbe potuto scrivere meglio. Nella classe maggiore, infatti, sono sei gli equipaggi coinvolti nella volata finale, al volante di quattro Ferrari e due Lamborghini. 458 Italia VS Gallardo, dunque, ma anche duello tra i migliori piloti della serie tricolore, pronti a lottare fino all'ultima curva pur di conquistare l'ambito titolo, soprattutto in una stagione che ha visto una media di 35 equipaggi presenti ad ogni appuntamento, con un parterre di piloti e vetture di grande prestigio.
A contendersi il titolo della GT3 saranno Stefano Gattuso (Ferrari 458 Italia-Scuderia Baldini 27), leader della classifica provvisoria con un vantaggio di appena tre punti su Schirò-Berton (Villorba Corse) anche loro al volante della Rossa di Maranello. 
Gattuso, da Misano coadiuvato da Matteo Malucelli, troverà tra i suoi avversari anche il suo ex coequipier, Lorenzo Casè, che al Mugello dividerà l'abitacolo della 458 Italia con Michele Rugolo. E' stata, quella della squadra capitolina, una scelta assunta solo per raddoppiare le possibilità di vittoria, al pari della decisione dell'Imperiale Racing che nei giorni scorsi ha ufficializzato lo sdoppiamento del suo equipaggio in corsa per il titolo. A correre per i colori della compagine emiliana, infatti, saranno Mirko Bortolotti, che farà coppia con il sudafricano Adrian Zaugg, e Alberto Viberti che sarà affiancato da Giovanni Venturini. 
Strategie e tattiche di gara tutte da scoprire, dunque, per un gran finale che va ben oltre a quello delle scorse edizioni, che videro l'assegnazione del titolo solamente nell'ultima gara domenicale. Tutto questo a dimostrazione di quanto i team sentano l'importanza del titolo italiano, a riprova del grande prestigio che la serie tricolore ha riscosso quest'anno.
Completano la pattuglia dei candidati alla vittoria finale Frassineti-Beretta (Ferrari 458 Italia-Ombra Racing), che inseguono a -5 dalla vetta e vantano ben tre vittorie all'attivo, queste ultime determinanti in caso di arrivo a pari punti. Tenendo conto anche dei due risultati da scartare, inoltre, il distacco dei sei pretendenti al titolo scende a sole sette lunghezze, nulla considerato che al Mugello verranno assegnati ulteriori quaranta punti.
Anche se la matematica non li ha tagliati ancora fuori, nella corsa al titolo GT3 sono interessati altri due equipaggi: Mapelli-Amici (Audi R8 LMS) e Donativi-Postiglione (Porsche GT3R), entrambi a quota 81. I portacolori di Audi Sport Italia ed Ebimotors, però, mantengono le loro speranze davvero al lumicino e le probabilità di successo finale sono davvero ridotte al minimo, tenuto conto che gli avversari sono tanti e di grande spessore. 
Ad impreziosire l'ultimo round stagionale scenderanno in pista al Mugello anche diversi nuovi equipaggi. Nella GT3 l'Imperiale Racing calerà il suo terzo asso, la coppia Palma-Barri, a supporto della volata finale di Bortolotti e Viberti, inoltre, una quarta Lamborghini Gallardo "privata" sarà affidata a Monfardini-Frezza. 
L'Herbert Motorsport schiererà una Porsche GT3R per gli austriaci Bachler-Wimmer che si affiancherà alle coupè tedesche di Biagi-Pezzucchi (Racing Studios), Camathias-Calamia e Romani-Deodati (Autorlando), mentre la pattuglia Ferrari sarà integrata dalle 458 Italia di Magli-Ferrara (Easy Race), Max Mugelli (MP1 Corse), Galassi-Rizzuto (Team Malucelli) e Gai-Di Amato (Ombra Racing). Completano lo schieramento della classe GT3 l'Audi R8 LMS di Capello-Zonzini (Audi Sport Italia) e la BMW Z4 di Comandini-Gagliardini (ROAL Motorsport).
Nella GT Cup saranno due Porsche 997 a contendersi la vittoria finale. La classe riservata alle vetture in configurazione monomarca ha riservato una stagione molto combattuta e con un finale incerto, anche se il margine di 10 punti sugli immediati inseguitori mette i fratelli Luca e Nicola Pastorelli (Porsche 997), leader della classifica, tra i favoriti. I portacolori del Krypton Motorsport, però, dovranno vedersela contro un equipaggio molto agguerrito composto da Tommy Maino e Livio Selva (Ebimotors), anche loro al volante della coupè della casa di Stoccarda, in grado di ottenere due vittorie nelle ultime tre gare disputate. Con la doppia battuta a vuoto di Misano, sono ormai fuori dalla corsa per il titolo Zanardini-Perel (Lamborghini Gallardo), ma l'equipaggio del Bonaldi Motorsport scenderà in pista al Mugello per chiudere alla grande la stagione.Anche nella GT Cup ci saranno delle new entry con la presenza dei fratelli Gregory e Arthur Romanelli che saranno al via con la Ferrari 458 Italia dell'Easy Race accanto ai compagni di squadra Mancini-Carboni. La pattuglia delle Rosse di Maranello è completata dalle vetture di Del Prete-Caso (Scuderia Victoria), mentre saranno al via con le Porsche 997 Matteo Desideri (Antonelli-Motorsport), Venerosi-Baccani (Ebimotors), i fratelli Matteo e Federico Zangari (Ghinzani Arco Motorsport), Bodega-Geraci (Drive Technology), Di Leo-Poppy. Completano lo schieramento della GT Cup le due Lamborghini Gallardo dell'Imperiale Racing che saranno affidate a Comi-Durante e Carina Lima.
Il programma dell'ultimo week end stagionale prevede i due turni di prove ufficiali nella giornata di sabato (dalle ore 9 alle 10), a cui seguirà gara-1 alle ore 15,20. Gara-2, invece, scatterà domenica alle ore 12,10 ed entrambe saranno trasmesse in diretta TV con la seguente programmazione:
Gara-1 diretta TV su AutomotoTV (SKY 148) e differita su Raisport1 (SKY 227-DGT 57) sabato alle ore 23; Gara-2 diretta TV su Raisport1 e varie differite su AutomotoTV con orari ancora da definire
Entrambe le gare, inoltre, potranno essere seguite in web streaming sul sito www.acisportitalia.it/GT.